PaNeapolis: storia, tradizione e innovazione della panificazione

Una suggestiva cerimonia d’inaugurazione, in piazza Mercato a Napoli, ha dato ufficialmente il via alla prima edizione di “PaNeapolis”, la cinque giorni che, oltre ad offrire una panoramica sull’intera filiera del pane (dalla coltivazione del grano fino alla produzione del pane artigianale), guarderà al sociale e alla legalità, coinvolgendo tante associazioni del terzo settore. 

Al taglio del nastro del Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, è seguito l’Inno di Mameli con l’apertura del Villaggio al pubblico: 200mq di area per la lavorazione e la cottura del pane. Erano presenti anche l’Assessore al Turismo e alle Attività Produttive del Comune di Napoli, Teresa Armato, la Consigliera Regionale e vicepresidente della Commissione Agricoltura, Roberta Gaeta, l’Assessore alle Politiche Giovanili e al Lavoro del Comune di Napoli, Chiara Marciani, e il Presidente della Seconda Municipalità, Roberto Marino.

La giornata di domani, giovedì 16 maggio, sarà nutrita di appuntamenti. Dall’esposizione dei carri e delle sculture realizzate in paglia dagli artisti di Foglianise, dove ogni anno si svolge la Festa del Grano, inserita nei grandi eventi di rilevanza nazionale ed internazionale, alla partecipazione dei giovani e delle scuole con un seminario a cura del Dipartimento di Agraria della Federico II di Portici a cui parteciperanno gli studenti degli Istituti Alberghieri ed Agrari della Città Metropolitana di Napoli. Sarà, inoltre, presente lo Spazio giochi a cura della Cooperativa sociale Progetto uomo con il suo Ludobus. A partire dal pomeriggio, si svolgeranno le Attività laboratoriali a cura dei panificatori di Unipan a cui parteciperanno gli alunni dell’I.C. Campo del Moricino, i ragazzi della Comunità alloggio Artemide e della Cooperativa sociale Bambù. Con la presentazione del libro “Le Mie Orecchie Parlano” di Alessandro Coppola, Graus editore, a cui saranno presenti l’autore e la consigliera regionale Roberta Gaeta,  PaNeapolis affronta il tema del sociale anche attraverso la parola degli scrittori. Il libro, con il contributo di Geolier, racconta una storia autobiografica di chi non si è arreso dinnanzi agli ostacoli continuando a sorridere ed andare avanti. Come ogni sera, dalle ore 20.00 in poi, sarà dato spazio al divertimento e alla musica con “Anima e animazione” a cura di Davide Scafa di Radio Marte, e a seguire con il concerto “Mediterranea – suoni e canti del mondo popolare” a cura del gruppo popolare “Gli antichi cantori”.

Per tutta la durata della kermesse, le attività comprese nel Villaggio PaNeapolis saranno aperte al pubblico gratuitamente. Le diverse varietà di pane preparate dai panettieri di Unipan, con le creazioni cucinate ed esposte in loco, avranno invece costi contenutissimi. Cuzzetielli e cestini di pane verranno realizzati dai maestri panettieri e imbottiti e conditi con prodotti genuini di alta qualità secondo la preparazione del catering di Luca Saporito.

PaNeapolis, è un progetto di Dagu Europrogetti, promosso da UNIPAN con il coordinamento organizzativo della Sirioevents.

La kermesse, realizzata in collaborazione con Sa-Car, Associazione Panificatori, Asso.Gio.Ca, Progetto Uomo cooperativa sociale, A.M.D. Associazione Medici Diabetologi, Fipgc, è patrocinata dalla Regione Campania, dal Comune di Napoli, dalla Città Metropolitana di Napoli, dal Dipartimento di Agraria dell’Ateneo Federico II di Napoli, dal Comune di Foglianise, dalla Fondazione Monti Lattari, da Unipan, dal CSV. Consulenza artistica di Gianni Simioli. 

Partner: Minicaseificio Costanzo, Mepa, Texgroupitalia abbigliamento professionale, Molino Dallagiovanna, Salumi Villani, Luca Saporito catering, Consorzio Antico Borgo Orefici, Autouno, Ma.Ci srl, PCS grafica, Studio Ingegneri Mazzarella&Russo, Allestimenti Nasti, Ama Media srl, EVSecurity, Caffè Servio, Auto Uno, Tradizioni in Food.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *