Il Gelato delle Regioni: Rigoletto Gelato e Cioccolato porta le eccellenze del territorio italiano a Padiglione Italia – Expo Milano 2015

Ieri, presso la Casa del Pane di Milano, è stato presentato il progetto “Il Gelato delle Regioni”, con cui la gelateria artigianale Rigoletto si è aggiudicata la gestione in esclusiva dell’area tematica Gelato e Cioccolato all’interno di Padiglione Italia a Expo Milano 2015.
Durante la manifestazione i visitatori avranno la possibilità di trovare presso la piazzetta di Rigoletto Gelato e Cioccolato oltre 30 gusti appositamente sviluppati per l’occasione, utilizzando come ingredienti base per le ricette una selezione dei migliori e più rappresentativi prodotti agro-gastronomici italiani, vere e proprie eccellenze del territorio, tra cui molte produzioni DOP e IGP. Le nuove creazioni saranno svelate a rotazione e accompagnate da un’attività di infotainment, con video e informazioni che raccontano la storia dei prodotti e dei territori da cui provengono.
Rigoletto è una gelateria artigianale – spiega Antonio Morgese, amministratore de Il Rigoletto srl – e la nostra passione è servire un buon gelato preparato secondo la tradizione artigianale italiana, cioè un alimento realizzato con prodotti genuini. Per questo Il Gelato delle Regioni ci è sembrato il modo migliore per essere coerenti con la nostra missione e offrire ai visitatori di ogni parte del mondo un assaggio della varietà delle eccellenze del territorio italiano.
I nuovi gusti sono stati anche l’occasione per trasformare un’amicizia in collaborazione professionale. Infatti sono stati sviluppati da Antonio Morgese in stretta collaborazione con Sergio Colalucci, mastro gelataio di fama internazionale. Insieme hanno effettuato un’approfondita ricognizione delle eccellenze territoriali, infine distillate in una ricettazione che offre uno spaccato del meglio della cultura agro-gastronomica italiana.
“I gusti verranno svelati con il procedere della manifestazione – spiega Sergio Colalucci – ma a titolo di anteprima posso citare alcuni esempi, come il Gorgonzola di Abbiategrasso con Zenzero o lo Zabaione al Marsala Florio. Ovviamente ci saranno anche i gusti più classici, come la Nocciola IGP del Piemonte, la meno conosciuta nocciola Mortarella Campana e il Pistacchio di Bronte DOP. Penso che per i visitatori sarà un’esperienza interessante e un viaggio attraverso i sapori d’Italia.”
Il padiglione Rigoletto Gelato e Cioccolato sarà posizionato lungo il cosiddetto “Cardo”, cuore di Padiglione Italia. L’architettura è stata progettata da Paolo Gerosa, con un approccio a basso impatto ambientale: la struttura in legno, rivestita da piante tricolori, è completamente smontabile e riutilizzabile, come pure tutte le attrezzature impiegate. La medesima filosofia caratterizza anche le attività commerciali, che adottano pratiche virtuose per minimizzare l’impatto ambientale, ad esempio prevedendo l’utilizzo di coppette e cucchiaini compostabili.
I nuovi gusti non saranno però disponibili ai soli visitatori di Expo Milano 2015: oltre che all’interno di Padiglione Italia, una selezione delle nuove ricette sarà in vendita presso le quattro gelaterie Rigoletto di Milano, in via San Siro, via San Marco, piazza Po e via Cola di Rienzo.
“Noi stiamo affrontando la partecipazione a Expo Milano 2015 all’interno di Padiglione Italia come un’occasione culturale unica e forse irripetibile per far conoscere a centinaia di migliaia di visitatori italiani e stranieri l’eccellenza del gelato artigianale italiano, coerentemente al tema generale di Expo – continua Antonio Morgese – Per Rigoletto è anche un’opportunità per sviluppare nuove relazioni a livello internazionale con l’obiettivo di esportare in altri paesi e altri continenti il nostro know-how. Il gelato artigianale italiano è riconosciuto e apprezzato in tutto il mondo e noi riteniamo di poter essere un solido partner per la diffusione dell’imprenditorialità di settore all’estero: ci sono già diversi contatti ben avviati e siamo certi che la vetrina di Expo sarà un tassello importante in questa strategia.”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.