Sfogliatella con le Stelle: quando cibo fa rima con solidarietà

A Napoli il cibo fa rima con solidarietà… Non solo caffè sospeso e pizza sospesa: l’imprenditore Antonio Ferrieri, titolare dell’Antica Pasticceria “Cuori di Sfogliatella” (ubicata in Corso Novara 1/e – di fronte alla Stazione Centrale), nel periodo natalizio ha infatti avviato una campagna di raccolta fondi a favore del progetto “Sogni D’Oro” per l’ospedale Santobono  Pausilipon che si è conclusa con una cospicua donazione di 3000 euro. Ed ora è già a lavoro per sostenere un nuovo progetto di solidarietà: si è svolta infatti questa mattina, presso la pasticceria, la conferenza stampa di presentazione del progetto “Sfogliatella con le Stelle“, una linea gourmet di sfogliatelle rustiche (La riccia ripassata, La vesuviana, La genovese, La ragù) preparate da quattro chef campani d’eccezione che saranno acquistabili da oggi presso il locale di Antonio Ferrieri; il ricavato della vendita servirà a sostenere l’acquisto di un robot in grado di rilevare tutti i parametri vitali in pochi attimi dei bambini che arrivano al pronto soccorso dell’Ospedale Santobono Pausillipon di Napoli. Eccellenze dell’enogastronomia italiana, gli chef Lino Scarallo (stella Michelin di Palazzo Petrucci), Paolo Barrale (stella Michelin di Marennà), Vincenzo Guarino (chef che ha portato l’Accanto di Vico Equense ad ottenere l’ambita stella), ed Alfonso Crisci (ambasciatore della cucina italiana nel mondo) hanno espresso al meglio la loro creatività, realizzando vere e proprie forme d’arte culinaria.

L’Antica Pasticceria “Cuori di Sfogliatella” da 25 anni allevia il palato e l’umore dei napoletani. La continua voglia di sperimentazione e la passione per il mondo della pasticceria di Antonio Ferrieri hanno portato ad arricchire i banchi della pasticceria con oltre 25 diversi cuori di sfogliatella, sia dolci che salati. Dal ripieno con salsiccia e friarielli a quello con acciughe e provola; dalla ricotta e pera, a quelle  con ripieno al caffè oppure al panettone.

La sfogliatella è un dolce ricordo, è una preziosa tradizione, è un biglietto da visita saporito della nostra città” (Cit. Anfonso Ferrieri)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.