“Luxurious”: 6 cucinieri e un’attrice d’eccezione protagonisti della sesta edizione del calendario Fashion&Food

Sarà presentato domani 10 dicembre a Palazzo San Teodoro (Napoli) «Luxurious», il sesto capitolo del Calendario Fashion&Food ideato da Salvio Parisi.
Le dodici immagini del 2019 sono state scattate a Palazzo San Teodoro, luogo dove si svolgerà il party di presentazione, una tra le più regali dimore gentilizie partenopee dell’VIII secolo.

Sei i protagonisti del mondo del food napoletano che sono stati ritratti e che hanno creato i sei piatti che sono stati poi immortalati assieme alla protagonista femminile del calendario, ovvero l’attrice Cristina Donadio che sulle pagine di F&F si muove tra una tavola imperiale 3.0 e un letto iper-design.
Sei outfit composti agli abiti d Roberta Bacarelli, dalle scarpe di Ernesto Esposito, dalle borse di Tramonatano,  dai gioielli Alessandra Libonati.
Le mise en place ultra moderne sono firmate Schoenhuber Franchi coi decori verdi frutta&verdura di Massimo Iodice per Flover o con trionfi di pesci, ostriche e astici da Itticheria e Mare di Lucullo oppure di carni fresche in bella vista di Luca Pastore.
Complementi da interior contemporaneo di Riccio Caprese, Christofle, Kosta Boda, Yalos o Marioluca Giusti (per Interni d’Elite) convivono sulla tavola con le pietanze dedicate e gli svariati ingredienti d’eccellenza territoriale: pasta Gerardo di Nola, pomodori Così Com’è, olio Torretta, caseari La Perla del Mediterraneo, farine Caputo, i san marzano di Italiana Vera, le nocciole e creme Sodano o le delizie di Leopoldo.
E naturalmente vini, birre, liquori e caffè d’alto rango: Strione di Cantine Astroni, Alta Fila e Intrico della vinicola Diana, champagne Quenardel, birre artigianali Kymè e Titanium, nucillo E’Curti, elisir Alma De Lux, amaro Nastro d’Oro e il caffè per eccellenza, Kimbo.
Cartelle della tombola di un tempo per la tavola di Natale e carte napoletane sul letto ovale Pebble di Dorelan.

Gennaio apre con la cuoca Imma Ferraro, caprese d’istanza a Torino: indossa un microabito in pelle nera di Marialaura Musollino Lallilab, abbinato a gioielli Libonati e una clutch di Giannotti. Franco Pepe, ambasciatore da Caiazzo della pizza italiana nel mondo, posa sornione in un look Kiton, mentre Salvatore Capparelli, pasticciere del centro storico di Napoli, siede in salotto con un abito sportivo di Isaia e sneaker De Cristofaro. Peppe Guida di Vico Equense annoda allo specchio una galla di Ugo Cilento (di cui sono anche i gemelli rigatone e san marzano), mentre Luciano Villani da Telese è vestito Rubinacci con sciarpone Pulcinella in cachemere e Fabio Pesticcio di Eboli indossa all’ingresso di Palazzo un doppiopetto e paltò in cachemere di Cesare Attolini.

 

 

concept & photo / Salvio Parisi

digital end & consulting / Simone Marigliano

styling / Chicca Fusco

make-up & hair / Clemente Oliva & Team Leo

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *