Consigli per denti sani e belli: un’alimentazione equilibrata e un dentista aggiornato

Alimentazione e salute dentale sono strettamente connesse. Mangiare scorretto può causare carie ed esporre le gengive a malattie gravi, che deturpano ovviamente il sorriso. Tuttavia non sempre un’alimentazione corretta scansa dal ricorso al dentista, ragion per cui è essenziale scegliere un esperto aggiornato in grado di risolvere i problemi con metodologie poco invasive.

Alimenti SI e alimenti NO
Ogni alimento è dotato di un certo livello di acidità. Gli agrumi, ad esempio, contengono acido citrico, fortemente abrasivo per lo smalto. Energy drink e bibite gassate, a causa del loro elevato contenuto zuccherino, hanno un’azione corrosiva su dentina e polpa. Aceto e birra triplicano il rischio di danni allo smalto. E’ opportuno limitare il consumo di snack dolci e salati, dolciumi in genere, patatine, tartine e semi oleosi perché lasciano residui adesivi sui denti il cui effetto dannoso viene moltiplicato dall’alcol. Pane e pasta bianchi e i prodotti da forno industriali, infine, aumentano i depositi di placca e la formazione di tartaro.
Latte e derivati, grazie al loro alto contenuto in calcio, invece, proteggono la salute dei denti, la cui struttura è prevalentemente composta da questo minerale. Via libera anche alle verdure a foglia larga, all’insalata, a sedano e carote che stimolano la salivazione e aiutano a pulire la bocca. Allo stesso scopo è molto utile la frutta croccante e ricca di fibre, come la mela e i frutti di bosco.
Per quel che riguarda le proteine, si tratta di composti fondamentali per le strutture di sostegno della bocca: la carne bianca, il pesce e i legumi, in particolare i fagioli, contengono ferro e magnesio utili alla salute di denti e gengive, mentre sul fronte carboidrati è bene prediligere quelli integrali.
Anche un bicchiere di vino rosso a pasto aiuta a tenere in forma il sorriso: i polifenoli, di cui è ricco, inibiscono la capacità dei batteri di aderire alla superficie dentale.

Young Couple Chatting During Business Dinner

SOS dentista
Non è semplice seguire i consigli di cui sopra alla lettera. Inoltre, tante malattie gengivali non sono solo dovute all’alimentazione, ma possono essere di natura ereditaria, posso essere legate ad una scarsa igiene orale, a traumi, a cattive abitudini (come il fumo), etc. Quindi il ricorso al dentista è a dir poco inevitabile!  Attenzione, però, la scelta dell’odontoiatra non è semplice: quella della cura dei denti è una scienza in continua evoluzione ragion per cui conviene rivolgersi a esperti e strutture che utilizzano le tecnologie più avanzate per offrire le migliori soluzioni di trattamento ortodontico, all’avanguardia e con  risultati di massima qualità per il paziente. Il segreto di un buon dentista è la formazione continua!
Ormco Corporation dal 1960 opera nel campo, la società è stata ad esempio pioniera nell’ortodonzia in 3D con il sistema Insignia Advanced Smile Design. Offre inoltre un’ampia gamma di corsi di ortodonzia  e seminari, impartiti da relatori nazionali e internazionali di altissimo prestigio.
Il prossimo percorso formativo, ad esempio, si svolgerà a Bologna. Il “Corso Integrated Straight Wire” sarà articolato in tre incontri di due giorni e ha come obiettivo la presentazione e discussione del razionale di “pianificazione e controllo” utilizzato in tecnica ISW®, per il trattamento ortodontico di malocclusioni con diverso grado di difficoltà: basso, intermedio, alto. La tecnica ISW®, che utilizza come mezzi terapeutici il Damon® System, è particolarmente adatta a trattare pazienti che necessitano di un riposizionamento dento-alveolare per migliorare l’espressione dei tessuti molli del terzo inferiore del viso ed in particolare dell’ampiezza del sorriso, parametro fondamentale della miniestetica.

young doctor

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *