Napoli: birra, specialità tedesche, caffé e musica questa sera al Gambrinus

Grande fermento al “Gran Caffè Gambrinus” per questa sera (lunedì 31 ottobre) quando, a partire dalle ore 19.00, il noto e storico locale della città di Napoli ospiterà gli amici di “Emmendingen“. Un legame vero ed autentico quello del Gran Caffè napoletano con il popolo tedesco, che a partire dal nome “Gambrinus”, secondo la leggenda l’inventore ed il protettore della birra, si tramuta in un’unione ideologica davvero senza tempo. E sarà proprio questo antico vincolo a dare vita ad una serata ricca di specialità tipiche e spettacolo capace di unire la città di Napoli e quella di “Emmendingen”, grazie anche all’amicizia che lega Arturo Sergio, amministratore del Gran Caffè, a Oscar Guidone, assessore alla cultura del comune tedesco.

Durante la festa prenderà corpo una sorta di gemellaggio artistico tra le due realtà rappresentate dalla piccola orchestra della Foresta Nera, composta da 25 membri e nota come “Black Forest Tigers”, e da una formazione artistica partenopea capitanata dagli attori e cantanti Mario Aterrano ed Ettore Squillace ai quali si aggiungerà la cantante ed attrice Thayla Orefice.
Madrina della serata la professoressa Ursula Stumpe-Lockheimer, che circa un anno fa fa compiuto un lungo viaggio dalla Germania a Napoli per donare al locale, in segno d’amore per Napoli, una statua lignea rappresentante il “Re Gambrinus”.
Coloro che interverranno all’evento assisteranno al pacifico duello tra il caffè della casa e la tradizionale birra germanica con tanto di wurstel e patatine.
In scaletta, oltre al repertorio musicale prevalentemente inglese degli ospiti tedeschi, un medley di canzoni, tra cui tante dedicate al caffè, l’intervento della storica sciantosa Lilly Kangy, quello del guappo innamorato di Viviani, il tutto con il balletto “danceworks” e le coreografie dello stesso Squillace.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *