Cindy, la capsula compostabile

Nata nel 1882 Caffè Vergnano è oggi la più antica azienda torrefattrice in Italia. Nel 2012 ha lanciato “Èspresso1882”, la linea di capsule compatibili per le macchine da caffè ad uso domestico a marchio Nespresso, che oggi è capsula numero 1 nel settore della compatibilità sul mercato italiano.
Dopo due anni di intenso lavoro e studi, Caffè Vergnano, ha dato vita alle capsule compostabili, rendendo ogni componente smaltibile nella raccolta differenziata: la scatola nella carta, l’incarto nella plastica e la capsula nell’organico.

Così prende vita la campagna #KillCindy

Già nel primo episodio grande attenzione è stata rivolta all’ambiente; notevole il successo riscosso.

Per celebrare l’ultima invenzione messa in campo, Caffè Vergnano ha pensato ad un grande lancio, e per l’occasione ha realizzato il secondo video che vede sempre come protagonista Cindy, l’ironica capsula compostabile.

Cindy è speciale e diversa dalle altre capsule. È realizzata con un nuovo materiale che, se smaltito nella raccolta differenziata dell’organico, può essere trasformato in compost. Per questo è importante eliminarla nel modo corretto. È l’unico modo per far sì che Cindy non sia un rifiuto, ma una risorsa per l’ambiente. Così si potrà gustare il Caffè Vergnano con il massimo aroma in tazza e in armonia con la natura.

Noi restiamo a vedere le avventure di Cindy. E tu? Qual’è per voi il metodo migliore tra i 2 per riciclare la capsula? Proponi anche tu una nuova idea o unmetodo “originale” per l’eliminazione!

Buzzoole

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.