Apre Ammaccàm: pizzeria e officina degli impasti

Sarà inaugurato domani alle ore 19 a Pozzuoli (Piazza Capomazza 17/20) “Ammaccàmm”, un nuovo format ideato dall’imprenditore Nicola Taglialatela, già firmatario della catena “Peperino Pizza & Grill” – che ha portato la pizza Stg a Milano, Pordenone, Trieste, Udine e Verona -, in partnership con i maestri pizzaioli Salvatore Santucci e Giovanni Improta.
“Ammaccàmm” è il coronamento di un sogno condiviso dai tre componenti della compagine. Prerogative fondamentali di questo nuovo format sono il rispetto del disciplinare pizza verace e lo studio costante per l’evoluzione, in un certo senso, della pizza stessa: una di queste evoluzioni consiste nell’utilizzo di un blend di farine selezionate dai 2 maestri pizzaioli, in collaborazione con il Molino Pasini.
Santucci e Improta: sono loro i “fautori” degli impasti di Ammaccàmm. Due nomi storici, per la prima volta insieme dietro lo stesso banco. Santucci, da sempre impegnato come Maestro Pizzaiolo dell’AVPN (Associazione Verace Pizza Napoletana). Giovanni Improta, da oltre dodici anni alla Pizzeria 22 nel cuore di Napoli, alla Pignasecca, e una tradizione familiare che si protrae da oltre ottant’anni.
La coppia Santucci-Improta presenterà durante l’inaugurazione tre blend segretissimi. Uno estivo, uno invernale e uno destinato alle pizze gourmet dal suggestivo nome Triticuma. Proprio per questo gli ideatori del format sottolineano che “Ammaccàmm non è un nuovo concorrente delle pizzerie napoletane, ma un’ulteriore alternativa in questo panorama. Nata da un’idea di Peperino – spiegano – si è sviluppata grazie al ritorno a casa di un partenopeo innamorato della sua città e al connubio con due maestri pizzaioli, e punta ad altre avventure imprenditoriali appassionate: creare, in Campania, un’Officina degli impasti”.
I dettagli, sui blend e sui menú, saranno resi noti durante l’evento di domani.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.